ecoessere

Indietro

Le migliori lampadine

 

 

 
Il consiglio di spegnere le luci che non servono e di sfruttare al meglio la luce naturale è una delle migliori abitudini per ridurre il consumo di energia elettrica in casa.
Ma se le lampadine che usiamo sono quelle ad incandescenza allora la cosa serve a ben poco poiché esse funzionano tramite un filamento di tungsteno che diventa appunto incandescente emettendo luce. Questo sistema però comporta che una non trascurabile parte di energia si perde sotto forma di calore aumentando così il consumo con una resa ridotta (1000 ore circa).

Per fortuna ormai questa tecnologia sta scomparendo, al suo posto compaiono due possibilità: le lampadine a risparmio energetico e quelle a LED.

Ma quale delle due tecnologie è migliore?

Lampadine a risparmio energetico

Le lampadine a risparmio energetico funzionano tramite una scarica elettrica che passa attraverso un condotto ripieno di un gas, questa tecnologia permette un risparmio energetico in quanto usa il gas come conduttore al posto del tungsteno e offre un'autonomia di 10000 ore circa. Il problema che pongono queste lampadine però è che una volta consumate smaltirle diventa un problema in quanto al loro interno è contenuto mercurio. Per il loro smaltimento bisogna rivolgersi nelle isole ecologiche del paese, assolutamente non gettarle nell'indifferenziato.

Lampadine a LED

Le lampadine a LED funzionano tramite un diodo che emette dei fotoni, se nelle lampadine ad incandescenza riscontriamo la perdita di energia sotto forma di calore e lo stesso avviene per quelle a risparmio energetico anche se in misura leggermente minore questo tipo di lampadine non presenta questo problema riducendo il consumo del 80-90%.
Questa tecnologia offre una qualità luminosa superiore e un'autonomia di 50000 ore mediamente, inoltre il loro consumo avviene lentamente, le possibilità che una lampadina a LED si fulmini sono praticamente pari a zero.


Dunque la miglior cosa è usare lampadine a LED in casa, sono acquistabili ormai in quasi tutti i negozi, hanno un prezzo superiore a quelle a risparmio energetico, ma permettono di avere un minor consumo energetico, un minor impatto ambientale e un risparmio economico.